Si rafforza il connubio tra farmacia e sanità a Bologna

Numeri da capogiro per Cosmofarma ed Exposanità: due appuntamenti per parlare del presente ma anche del futuro della sanità

Dal 17 al 22 aprile 2024, Bologna Fiere ha ospitato Cosmofarma Exhibition, la ventisettesima edizione della Fiera Internazionale dedicata al mondo dell’Health Care, del Beauty Care e di tutti i servizi legati al mondo della farmacia. In contemporanea, si è svolta anche Exposanità (17-19 aprile), manifestazione dedicata alle professioni del mondo sanitario e sociosanitario. I numeri in termini di partecipazione sono importanti, dimostrando come entrambi gli appuntamenti costituiscano ormai un momento di primaria importanza nel panorama convegnistico nazionale: 29.811 iscritti e oltre 400 aziende per il primo e ben 21450 visitatori e 400 aziende per il secondo. Tema portante del Cosmofarma, quest’anno, è stato “il valore umano come valore aggiunto nelle professioni sanitarie”. E a parlarne, in oltre 150 appuntamenti, una vasta platea di politici, esperti, docenti, enti di ricerca, professionisti, associazioni di categoria e realtà commerciali. Al centro l’evoluzione della farmacia che si conferma come presidio sanitario integrato nel SSN e amplia la sua capacità di risposta in termini di servizi erogati al cittadino. “La straordinaria partecipazione dei colleghi farmacisti conferma il valore di una comunità professionale appassionata, consapevole del ruolo svolto per la collettività e desiderosa di fare sempre di più per la tutela della salute degli italiani. C’è grande orgoglio per i risultati che abbiamo ottenuto e un rinnovato impegno per gli ulteriori obiettivi che insieme possiamo raggiungere per far crescere la professione, rilanciare la sanità territoriale e rendere più forte il nostro Servizio Sanitario Nazionale” ha dichiarato Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI). Posizione condivisa anche da Marco Cossolo, Presidente di Federfarma che ha commentato: “La grande affluenza di quest’anno dimostra che l’evoluzione della farmacia è stata accolta con grande entusiasmo da tanti colleghi. Questo appuntamento continua a essere una preziosa opportunità di incontro, riflessione e confronto tra i professionisti del settore, per analizzare il presente e progettare il futuro. Con la consapevolezza dell’importante ruolo che la rete delle farmacie ha nella riorganizzazione dell’assistenza sanitaria territoriale”. L’appuntamento con la prossima edizione di Cosmofarma è dall’11 al 13 Aprile 2025. Parlando di Exposanità, invece, la cui prossima edizione si terrà nel 2026, nella tre giorni sono stati affrontati tanti temi cruciali della sanità italiana, a cominciare dalla crisi delle risorse e del capitale umano, sia per ciò che riguarda il reclutamento dei medici, che degli infermieri. Tra i temi affrontati anche la digitalizzazione; la ridefinizione del setting di cura e il pronto soccorso; la riabilitazione e la terza età. Una occasione unica, come ha ribadito Marilena Pavarelli, project manager di Exposanità: “per lanciare un messaggio inequivocabile rispetto alla necessità di preservare i servizi sanitari e socio sanitari e di farlo, innanzitutto, attraverso la valorizzazione del personale. Perché solo attraverso un profondo coinvolgimento dei professionisti, un utilizzo di quanto lo sviluppo tecnologico ci offre e rigorose attività di gestione e organizzazione si potranno garantire standard qualitativamente e quantitativamente in linea con una domanda di salute sempre in crescita”.