Parliamo di bellezza

Come affrontare con eleganza il tempo che passa

La presentazione del libro scritto da Riccarda Serri insieme alla giornalista Anna Cappelli è l’occasione per parlare di bellezza

di Giorgio Bartolomucci

Non sempre la presentazione di un libro è sinonimo di evento noioso. La combinazione di un’atmosfera rilassante, un’autrice divertente, un tema interessante possono trasformarsi negli ingredienti giusti per una serata piacevole e stimolante. è quello che è successo a metà giugno a Marina di Ravenna. Il luogo: l’elegante stabilimento BQ trasformato per l’occasione in un piccolo spazio letterario; l’autrice: la dermatologa Riccarda Serri invitata dal collega Matteo Cagnoni, direttore scientifico dell’IRDEG, a presentare il suo nuovo libro, Tutte Ragazze (scritto a quattro mani con la giornalista Anna Capelli), ovvero come affrontare con eleganza il tempo che passa (edizioni Piemme). Il filo conduttore dell’opera, infatti, è offrire soluzioni intelligenti e strategie semplici ed efficaci per rallentare in dolcezza l’aging di corpo e mente. Dimostrando, raggiunti i 50 anni, la propria voglia di continuare a vivere con intensita’ tutte le nuove sfide legate alla vita professionale, di relazione e sessuale, che questa nuova epoca esistenziale pone a chi si sente matura ma dentro di sè ha ancora una ragazza che affiora continuamente. Utilizzando con buon senso tutte le armi della scienza e della tecnologia, che aiutano a rimanere belle e a sentirsi bene.

Come affrontare con eleganza il tempo che passa Quello che più colpisce del modo in cui questi argomenti vengono trattati: dagli ormoni alla menopausa, è l’autoironia che caratterizza il modo in cui le 2 autrici, la Serri, medico rigoroso che da sempre si occupa di ringiovanimento cutaneo, e la Capelli, giornalista che scrive di bellezza e benessere per diverse testate femminili, raccontano come un giorno si sono rese conto del proprio inevitabile invecchiamento. Il rapporto con i propri figli, e con i loro amici, che cambia; la prova costume non superata, i primi fili bianchi fra i capelli, le rughe e le palpebre che cadono. “Allora – scrivono le nostre 2 ragazze – hai davanti a te alcune soluzioni: lasciarsi prendere dallo sconforto e iniziare a lamentarsi… la seconda: decidere di fermare il tempo, come per respingere un treno in corsa e correre da un chirurgo plastico… la terza: adeguare i comportamenti ai cambiamenti, attivandosi al meglio per rimanere belle e seducenti senza diventare patetiche, invecchiando con eleganza e sfruttando tutti i vantaggi della maturita’, senza rimpiangere quelli della giovinezza”. Comincia cosi’ un viaggio attraverso la conoscenza dei più semplici modi per avere una pelle fresca e sana anche in età più avanzata, per ridurre i segni del tempo attraverso le tecniche di medicina estetica meno aggressive, i trucchi più adatti alla propria età ma anche per continuare a vivere una sessualita’ piena e senza rimpianti.
Viene cosi’ espresso quello che si potrebbe definire il manifesto dello slow aging, un nuovo modo per non scivolare all’indiento ed essere travolti dai ricordi e dalla tristezza. Un libro che, per i lettori maschi, diventa anche un modo per imparare ad apprezzare la bellezza a tutte le età e considerare anche il proprio rapporto con il tempo che passa. E questo è un ultimo punto da segnalare della serata organizzata da Matteo Cagnoni. A dispetto del titolo, il publico non era composto di sole donne, perché numerosi erano gli accompagnatori maschi che avevano preferito venire a sentire a parlare di bellezza e sistemi per conservarla, rinunciando ad assistere a una delle partire della Nazionale italiana in Sud-Africa. Dalla serietà e attenzione con cui ascoltavano la dottoressa Serri parlare di diete, creme e punturine, si conferma che anche l’altra metà del cielo inizia a confrontarsi con il desiderio e il bisogno psicologico di contrastare gli insulti dell’età. Inoltre, visti gli scarsi risultati degli Azzurri, potranno sicuramente dire: a me del calcio interessava poco, ho preferito andare a Ravenna al mare per una serata speciale: c’erano Tutte Ragazze.

Argomenti correlati: Invecchiamento del viso