L’orgoglio del Made in Italy nell’essere leader globali

Presentate durante l’ultimo congresso IMCAS di Parigi ben quattro nuove tecnologie per la medicina estetica e la dermatologia

Fin dalla sua nascita la rivista La Pelle segue i più importanti congressi nazionali e internazionali dedicati alla dermatologia, alla medicina estetica e alla chirurgia plastica. Non poteva quindi mancare all’appuntamento annuale dell’International Confederation of Plastic Surgery Societies (IMCAS) che ha appena compiuto i 25 anni. Come sempre, a ospitarlo, dal 1° al 3 febbraio scorso è stata la prestigiosa sede del Palazzo dei Congressi di Parigi e, anche questa volta, il programma dei lavori è stato concepito in modo da coprire una ampia panoramica di argomenti, spaziando dalla dermatologia clinica, alle procedure mininvasive, fino all’etica, la medicina rigenerativa, la chirurgia plastica. Il tutto attraverso numerosi momenti di confronto che hanno visto la partecipazione di alcuni dei maggiori esperti di riferimento, moltissimi dei quali di ampio spessore internazionale. Chi ha avuto modo di partecipare, avrà anche notato che mai come quest’anno, c’è stato un grande interesse che ha portato ad una partecipazione di circa 19000 persone. Ben 300 le aziende che sono intervenute nel corso della pretigiosa manifestazione per presentare anche le proprie novità tecnologiche con stand dedicati e workshop applicativi con dimostrazioni dal vivo. Non per mero spirito nazionalista ma per l’importanza dell’evento, abbiamo seguito la sessione organizzata dall’azienda italiana DEKA, del Gruppo El.En. specializzata nello sviluppo e produzione di Energy Based Devices di frontiera per l’estetica e la chirurgia. In occasione del congresso IMCAS, l’azienda ha annunciato il lancio di 4 nuove piattaforme laser che si aggiungono a quelle della linea “PRO” presentata in anteprima nel corso di un altro importante appuntamento, il congresso Mondiale di Dermatologia WCD tenutosi a Singapore nello scorso luglio.

Come spiegato nel corso della presentazione dal CEO di DEKA e Direttore Generale di El.En. Paolo Salvadeo, l’ulteriore investimento per accrescere le potenzialità della linea PRO, risponde a un piano programmatico preciso e ambizioso. “Con il fortissimo impegno di DEKA – ha spiegato – il nostro gruppo vuole non solo affermarsi nel segmento medicale come il primo player di laser medicali al mondo, ma anche mantenere prospetticamente una posizione di forte leadership nei confronti del mercato e della concorrenza. Queste quattro soluzioni laser, sono l’ennesima riprova dell’efficacia del nostro modello organizzativo e di ricerca e sviluppo: una macchina che corre velocissima, e che non abbiamo alcuna intenzione di fermare o rallentare”. Un successo che viene da lontanto e che, secondo Riccardo Stocchi, Innovation Manager della società:trova il suo motivo principale nell’abilità di anticipare le richieste dei medici e nella capacità di DEKA di creare innovazione, prestando forte attenzione al posizionamento dei prodotti e alla corretta segmentazione del mercato di riferimento, rispondendo con tecnologie breakthrough, che creano enormi benefici sia agli operatori che ai pazienti. L’azienda ha investito moltissimo in ricerca e sviluppo, ottenendo risultati straordinari, a riprova di elevati standard di efficacia e sicurezza, dell’attenzione maniacale per i dettagli, per il design delle apparecchiature e per l’usabilità dei software concepiti persfruttare interfacce grafiche sempre più innovative, assolutamente intuitive e user friendly. Visitando l’area espositiva, si è potuto visionare direttamente le 4 tecnologie presentate. La prima (Tetra PROTM), prosegue il successo che ha visto negli USA la nascita del trattamento “CoolPeel®”, questo nuovo dispositivo, con 40W di potenza, rappresenta l’evoluzione del laser CO2 “SmartXide Punto (SmartXide Tetra per il mercato USA)” a 30W, con un’area di scansione più ampia. L’apparecchiatura è anche dotata di una nuova modalità di scansione chiamata “Tetra Moveo” che permette di ridurre anche i tempi dei trattamenti di fotoringiovanimento e di “CoolPeel®” del 25%. Nei commenti degli esperti si registra l’apprezzamento per l’alta versatilità che consente di eseguire diversi trattamenti: dal ringiovanimento tradizionale e frazionato, al miglioramento delle cicatrici di varia natura (anche profonde), ma anche vaporizzazioni ultrarapide e altre metodiche che toccano discipline diverse. Motus PROTM è invece l’ultima evoluzione della linea Motus, il laser Alessandrite e Nd:YAG che ha riscritto i paradigmi dell’epilazione per l’elevata efficacia e l’altissimo comfort per il paziente, aprendosi poi anche a trattamenti vascolari. Oggi, nella stessa seduta permette di eseguire, grazie all’esclusiva modalità “Moveo Glo”, un esclusivo trattamento completo “3 in 1” con effetto “GLO(W)” per il viso, con ottimi risultati a livello pigmentario, vascolare e di crono e foto-aging. “Il nuovo design, la maggiore potenza di picco gestita da un nuovo software e mitigata da un sistema di raffreddamento ad hoc – continua Salvadeo – spiegano il successo mondiale per l’epilazione firmata DEKA”. Tornando alla tecnologia Laser CO2, SmartXide PROTM, è l’evoluzione del predecessore SmartXide DOT, laser CO2 frazionato che ha avuto un successo mondiale, in particolare negli Stati Uniti, conosciuto anche per trattamenti perioculari e di blefaroplastica. “Infine abbiamo lanciato ToroTM, – ci dice Stocchi – un dispositivo laser che il mercato aspettava da tempo per agire su più fronti: macchie, tatuaggi, ringiovanimento, spaziando dalle cicatrici al toning fino al trattamento DEKAPeel per trattare velocemente i pori dilatati e ottenere un miglioramento generale della texture cutanea”. Sono due le lunghezze d’onda Q-Switched (1064 e 532 nm) e una terza di 785 nm, operante nel regime dei picosecondi, che garantiscono efficacia e sicurezza. La tecnologia è pensata soprattutto per quei fototipi, tra cui quelli asiatici, che prediligono questo tipo di tecnologia in termini di efficacia e sicurezza del trattamento. Un database preimpostato, che prevede un’ampia casistica e un percorso guidato nei vari parametri che interessano i vari target (profondità delle macchie, colore del tatuaggio, tipologie delle lesioni pigmentate benigne, tipo di ringiovanimento e di toning), guida il medico, garantendo efficacia e sicurezza del trattamento.