L’estetica del futuro parla in arabo

del Prof. Ahmed Al-Qahtani

Si può proprio dire che I Paesi del Golfo Arabico stanno vivendo un momento magico. Fino a qualche tempo fa, apparivano agli occhi di noi occidentali, come realtà territoriali chiuse all’esterno, concentrate solo sull’estrazione del petrolio, cristallizzate in un’altra Era a causa della rigida osservanza delle regole coraniche. Ma oggi non basta dire che queste nazioni hanno ricchezze sterminate e che sono diventate più importanti solo per una questione di soldi, perché in realtà da anni gli Emirati Arabi, il Qatar e non ultima l’Arabia Saudita lavorano per assumere un ruolo di superpotenze nella geopolitica, nell’economia, nello sport, nella ricerca e nella medicina, organizzando eventi e conferenze che vedono arrivare protagonisti globali del mondo della sostenibilità, dell’educazione, della robotica, dell’intelligenza artificiale e della ricerca medica. Anche la produzione scientifica locale mostra il volto di un mondo arabo “nuovo”, certamente diverso dal nostro per usi, costumi, tradizioni, regole, cultura, ma completamente aperto al mondo. Come lo era nel passato quando, crocevia nevralgico, era attraversato dalla via dell’incenso, con le carovane che trasferivano non solo merci preziose dall’Oriente al Mediterraneo, ma anche nozioni cosmologiche e tecnico-scientifiche. A differenza di allora, ai nostri tempi, attraverso la ricerca avanzata, l’area del golfo si sta trasformando nell’hub dell’innovazione di tutto il medio oriente. In particolare, gli Emirati Arabi Uniti hanno iniziato questo processo di modernizzazione nel 2010 stabilendo una serie di obiettivi per il paese e concentrandosi principalmente sui Sustainable Development Goals (SDGs), che comprendono l’accesso a energia pulita, cibo sufficiente a prezzi ragionevoli, istruzione e assistenza sanitaria di qualità, sostenibilità e uno sfruttamento più intelligente delle risorse. La crescita economica che ne è conseguita è impressionate: il prodotto interno lordo degli EAU è cresciuto del 7,6% nel 2022, dopo un aumento del 3,9% nel 2021, con un tasso medio annuo del 4,5% tra il 2010 e il 2019. Un esempio di questo successo arriva anche dalla dermocosmetica. Il Dott. Ahmed Al-Qahtani, di nazionalità emiratina, ha iniziato la sua attività presso il Royal College of Surgeons in Irlanda, dove ha conseguito il diploma in Scienze Mediche. Da qui si è trasferito a San Francisco dove ha conseguito la laurea in Scienze mediche, prima di trasferirsi a Melbourne, in Australia, dove ha completato il master in Biotecnologie e Microbiologia medica. Ispirato e affascinato dal mondo della scienza e dalla ricerca, il dott. Al-Qahtani ha proseguito i suoi studi completando il dottorato in Immunologia presso l’Università della California, Irvine (UCI). Dopo aver dedicato quattro anni alla ricerca, ha iniziato a lavorare con l’applicazione medica dei fattori di crescita per guarire i tessuti feriti e creare innesti di pelle artificiale. Da queste sue specializzazione è nata l’idea di fondare AQ Skin Solutions, brand che ora detiene due brevetti che riguardano l’uso dei fattori di crescita nella rigenerazione dei tessuti ed è presente in tutti in oltre 65 Paesi. Professore presso l’UAE University College of Medicine and Health e visiting professor presso la University of California Irvine School of Medicine, Al-Qahtani nel 2014 ha scritto il libro “The Real World Skin Solutions” che contiene la sua visione sul futuro della moderna cura della pelle. Abbiamo avuto il piacere di incontrarlo ed intervistarlo.
Prof. Al-Qahtani, l’eccellenza di AQ Skin Solution nella cura della pelle e nelle terapie rigenerative è riconosciuta da premi quali il CityBeat News Spectrum, My Face My Body e The Aesthetic Industry. Quali innovazioni state esplorando per il futuro della cura della pelle e della medicina estetica?
In AQ non smettiamo mai di pensare a nuovi prodotti e tecnologie per migliorare la vita dei nostri pazienti a livello globale. Il marchio è nato nel 2010 con l’obiettivo di innovare e sviluppare nuovi approcci alla medicina estetica e la nostra azienda ha ricevuto numerosi premi come il miglior trattamento per rassodare la pelle, prodotto pro-aging, e miglior siero con fattore di crescita. Ma i nostri laboratori di ricerca sono costantemente alla ricerca di innovazioni. Abbiamo appena lanciato negli Stati Uniti il nostro MAPS (Micro Adipose Processing System): un sistema di lavorazione del grasso in studio, progettato per consentire ai medici di estrarre dal paziente un piccolo volume di grasso che può essere utilizzato per il trasferimento di grasso autologo. Il sistema offre un approccio semplice alla lavorazione del grasso con la massima resa delle cellule adipose e delle cellule staminali presenti nel tessuto adiposo. In un’ottica di benessere a 360° e spostandoci a un altro settore, quello ortopedico, nel 2024 lanceremo “JXN”: un’iniezione intra-articolare del ginocchio per il trattamento dell’osteoartrite. Un prodotto che ritengo rafforzerà le nostre capacità non solo nel campo dell’estetica ma anche in quello della medicina. Ma la vera novità è costituita da una nuova gamma di prodotti biorivitalizzanti e filler cutanei per la cui qualità sono convinto che – pur comprendendo le sfide e la concorrenza propria di questo mercato – ci farà ottenere grandi soddisfazioni.
Come mai la decisione di entrare in un campo che lei stesso definisce complesso?
La nostra filosofia è quella di continuare a innovare e a espandere la nostra portata globale. Vogliamo fornire ai nostri clienti i prodotti più efficaci e sicuri del mercato. L’incalzante desiderio di mantenere e migliorare l’aspetto della pelle ci ha quindi portato a sfidare i limiti della bellezza introducendo le nuove soluzioni “Prodefine” per contrastare il processo di invecchiamento cutaneo e fornire risultati straordinari. In particolare il nostro rivitalizzante cutaneo AQ Profedine Retouch Skin Booster è un sistema con approccio 3D che utilizza 3 nuove tecnologie. In primo luogo, il prodotto è dotato di una maschera appositamente progettata che viene caricata elettricamente per indurre l’umidità nel derma prima dell’iniezione. In secondo luogo, utilizziamo acido ialuronico (HA) molto purificato per consentire la massima idratazione e il sollevamento della pelle. In terzo luogo, adottiamo la tecnologia C-link che facilita il legame morbido delle catene di HA senza la necessità di reticolazione per massimizzarne la stabilità, e ciò consente al contempo all’HA di trattenere e assorbire l’acqua nel derma. Queste tecnologie rendono una singola seduta sufficiente per rivitalizzare la pelle e l’intervento più confortevole per il paziente. Con l’introduzione della linea, rafforziamo quindi la nostra posizione a livello globale come attore principale nel campo dell’estetica medica e soprattutto forniamo alla nostra rete i prodotti più innovativi che i nostri clienti si aspettano di ricevere da noi.
E per quanto riguarda i filler?
Tutti i nostri filler utilizzano una nuova tecnologia in attesa di brevetto denominata “Smart filler”, che fornisce massimi risultati con i più alti standard di sicurezza e comfort per i pazienti. Abbiamo “Melody”, un’iniezione ultra profonda con una concentrazione di 26 mg/ml, progettata per offrire un effetto sorprendente e confortevole. Il ‘Romance’ e il ‘Silk’ sono progettati per i tratti del viso, come il miglioramento delle labbra e le aree pre-orbitali. Shape XL” è un filler per il corpo che utilizza una tecnologia intelligente per aumentare i volumi in diverse parti del corpo. Tutta la linea Prodefine è progettata per garantire il massimo comfort e la sicurezza dei pazienti e degli operatori
Esiste una sinergia tra i prodotti della linea cosmeceutica di AQ e i trattamenti Prodefine?
In AQ Skin Solutions crediamo che la salute della pelle venga prima di qualsiasi procedura estetica. L’applicazione di filler dermici su un viso con acne, pigmentazione, cicatrici o macchie non dà buoni risultati. Finché non avremo risolto questi problemi, l’applicazione di qualsiasi procedura estetica sarà inutile sia in termini di risultati che di tempo impiegato. La linea cosmeceutica AQ è quindi complementare alla gamma Prodefine.
Dove è possibile trovare i vostri prodotti?
In Italia, i prodotti AQ Skin Solutions sono distribuiti da Esteteam (www.esteteam.com) punto di riferimento storico nella fornitura di soluzioni innovative in medicina estetica per la prevenzione e il trattamento dei più comuni inestetismi cutanei.